Cassano Città dell'Olio

CASSANO CITTÀ DELL’OLIO

grossaA proposito de “l’arte di fare l’olio” di Cassano All’Ionio, lo scrittore, giornalista, oleologo Luigi Caricato autore di diversi volumi dedicati all'olio extra vergine di oliva, ci regala una chicca tratta dal libro “Il Regno delle due Sicilie descritto e illustrato, ovvero descrizione topografica, storica, monumentale, industriale, artistica, economica e commerciale delle province poste al di qua e al di là del faro e di ogni singolo paese di esse. Opera dedicata alla maestà di Ferdinando II, volume primo, Napoli, Stabilimento tipografico di Gaetano Nobile”:

Gli oliveti non sono pochi, e di non piccola estensione; anzi non v’è anno che non s’impiantino ulivi nelle opportune contrade, massime in quelle della Caccianova, ove prontamente l’albero sacro a Minerva sviluppa e cresce. Da poco tempo in qua alcuni agricoltori pugliesi hanno introdotto un nuovo sistema e migliore di potazione di questa pianta, che non tenevasi per lo passato; mediante il quale gli ulivi si educano non molto alti, i rami si fanno crescere chiomati verso il suolo, e così rimangono meglio difesi dai venti e dalle intemperie, e la raccolta del frutto si rende più facile, e molto più abbondante. I nostri Cassanesi su l’esempio ricevuto stanno perfezionando quest’arte, da essi prima non ben conosciuta”.

La presenza della pianta di olivo nel territorio cassanese, dunque ha radici molto lontane. L’affermarsi della coltura è stato favorito nei secoli dal clima tipicamente temperato di questo areale di coltivazione. E da questa tradizione centenaria, non poteva che nascere un olio extra vergine d’oliva di grande qualità. L’olio di Cassano, soprattutto quello proveniente dagli uliveti della frazione Doria, è monovarietale realizzato con l’oliva Grossa di Cassano, varietà iscritta al numero 121 dello Schedario Oleicolo Italiano.  Altra varietà di oliva autoctono è la “Tondina”, una delle cultivar più diffuse nel territorio. Quello che si producce nel territorio cassanese è un olio dalle proprietà organolettiche eccezionali:
Vista: giallo dorato intenso con delicate nuance verdoline;
Olfatto: fruttato di leggera o media intensità: Complesso e armonico, dotato di eleganti sentori fruttati di mela bianca e note vegetali di erbe fresche falciate a ricordo di frutta secca;
Gusto: fruttato di leggera o media intensità. Ricco di toni verdi di erbe balsamiche e note di mandorla dolce in chiusura. Amaro e piccante contenuti ed equilibrati.

 

In Calabria ci sono tre tipi di olio extravergine d'oliva riconosciuti DOP, uno di questi è il “DOP Brutio” localizzata proprio nella fascia della Sibaritide, delle colline prepolliniche, della valle del Crati e delle colline joniche presilane. Eccellenza nella produzione di olio D.O.P. Bruzio-Sibaritide è l’Oleificio Gabro srl con sede a Lauropoli, azienda leader nel settore biologico per qualità e capacità produttiva.

 

Per tutti questi motivi, Cassano All’Ionio è entrata a pieno titolo nel novero delle “Città dell'Olio d'Italia“, l’Associazione Nazionale che tra i suoi compiti principali, tra l’altro, ha quello di divulgare la cultura dell’olivo e dell’olio di oliva di qualità; tutelare e promuovere l’ambiente e il paesaggio olivicolo; diffondere la storia dell’olivicoltura; garantire il consumatore attraverso la valorizzazione delle denominazioni di origine.

 

 

PROGETTI -  INIZIATIVE ED EVENTI - UFFICIO SUAP

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.332 secondi
Powered by Asmenet Calabria