Torre dell'Orologio

LA TORRE DELL'OROLOGIO

torre

U dirlogi                                            L'orologio

di Gino Bloise                            di Gino Bloise

Adu paisi mio                                    Al mio paese                      
c’è nu dirlogi                                     c'è un orologio
che sona                                          che suona
cintu ndinni                                      cento rintocchi
a mezzanotte                                   a mezzanotte
      […]                                                  [...]                             
Si dice pure moni                             Si dice pure adesso
che stu dirlogi                                  che questo orologio
anu fatti i briganti                             l'hanno costruito i briganti
nta na notte                                     in una sola notte
insieme a u Campanaru                  insieme alla Torre Campanara
Jénu drlogi                                      E' un orologio
cu na storia antica                           con una storia antica
je’ nu dirlogi                                     è un orologio
cu na magaria                                 con una magheria


Per i cassanesi è impossibile parlare della Torre dell’Orologio senza richiamare alla mente i mirabili versi di del “poeta militante” Gino Bloise (Cassano All'Ionio, 16 marzo 1926 – Roma, 6 giugno 2001). Giornalista, politico, saggista ma, soprattutto, uomo di grande umanità. Bloise, come ha scritto qualcuno, era “un uomo della gente per la gente”. L’ex senatore socialista, sindaco di Cassano Sibari per 15 anni, come politico ha saputo amare molto la sua Cassano, e come poeta ha voluto celebrare la meravigliosa bellezza di questa terra. Il fine cantore ha immortalato nei suoi versi non solo i vizi, le virtù e le tradizioni di Cassano, ma anche il suo inestimabile patrimonio storico-artistico. Dalle parole del poeta è facile intuire l’importanza che ha sempre avuto la Torre dell’Orologio per i cassanesi. Il monumento, che dal 1776 è giunto integro fino ai nostri giorni, caratterizza in modo inconfondibile il profilo e le vedute della cittadina calabrese.

Le due torri
La Torre dell'Orologio, dunque, è uno dei simboli più amati, e anche più noti, di Cassano All’Ionio. Situata sulla Pietra del Castello, l’imponente massiccio che sovrasta la cittadina e sul quale si trovano i ruderi del Castello Ducale, offre un panorama mozzafiato. La Torre mostra tre quadranti illuminati e si può vedere da ogni angolo del paese.

 

La Torre dell’Orologio, come scrive il poeta, è famosa anche per i “cintu ‘ntinni”, i cento rintocchi che fa risuonare per Cassano ogni dieci minuti prima dell’ora a mezzanotte, alle otto del mattino e a mezzogiorno.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.372 secondi
Powered by Asmenet Calabria