Suap

APERTURA COMMERCIO INGROSSO GENERI ALIMENTARI

APERTURA COMMERCIO ALL’INGROSSO DI GENERI ALIMENTARI – ESERCIZIO DI VICINATO

DEFINIZIONE
Per esercizio di vicinato si intendono gli esercizi aventi superficie di vendita non superiore a:

  • 150 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti;
  • 250 mq nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti.

La superficie di vendita di un esercizio commerciale è data dalla superficie di vendita, compresa quella occupata da banchi, scaffalature e simili. Mentre non costituisce superficie di vendita quella destinata a magazzini, depositi, locali di lavorazione, uffici e servizi.
É questa la nozione di esercizi di vicinato contenuta, all’art.4 del D.Lgs.31 marzo 1998 n.114 che disciplina la materia del commercio (scarica allegato).

Gli esercizi con superficie superiore rispetto a quella degli esercizi di vicinato sono distinti in:

  1. Medie Strutture di Vendita, se si tratta di esercizi con superficie superiore a 150 mq e fino a 1.500 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti; superficie superiore a 250 mq e fino a 2.500 mq nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti;
  2. Grandi Strutture di Vendita, se si tratta di esercizi con superficie superiore a 1.500 mq nei comuni con popolazione residente inferiore a 10.000 abitanti; superficie superiore a 2.500 mq nei comuni con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti.

MODULI E DOCUMENTI PER ESERCIZIO DI VICINATO – MEDIE STRUTTURE DI VENDITA (MSV) E GRANDI SRTUTTURE DI VENDITA (GSV)
Apertura, trasferimento, ampliamento, riduzione, variazioni e autorizzazione per il Commercio all’ingrosso di generi alimentari e non – di Esercizio di vicinato, MSV e GSV.

Si puntualizza che nel caso si esercizio di vicinato, la comunicazione modulo E66.01, relativa al commercio all’ingrosso, va presentata contestualmente alla SCIA E7.01, e nel caso di media e grande struttura di vendita, settore alimentare e non, vanno presentate la SCIA amministrativa E5.01 Mod. Com. – 26 bis SCIA Commercio per MSV e GSV (per A – avvio per subingresso – A1 variazioni di titolarità, A2 altre variazioni e D – per cessazione dell’attività) e il modulo di autorizzazione E5.02 Mod. Com. 26 – domanda di autorizzazione per l’avvio, il trasferimento e l’ampliamento di MSV e GSV. (scarica allegati E5.01 e E5.02).
 
Il modulo E7.01 SCIA esercizio di vicinato può essere utilizzato per le seguenti comunicazioni:

  • Avvio dell’attività.
  • Variazioni (trasferimento dell’esercizio, ampliamento superficie di vendita).
  1. Allegare il modulo E66.01 Mod. Com. 85 commercio all’ingrosso Sez. I, Tabella A, d.lgs. 222/2016 comunicazione (per l’avvio, il trasferimento e l’ampliamento) per l’attività di commercio all’ingrosso alimentare e non di esercizio di vicinato, compilando le parti che interessano e in particolare le dichiarazioni di pagg. 4-5 (scarica l’allegato).
  2. Per l’avvio di attività di esercizio di vicinato per il commercio all’ingrosso alimentare, e per l’avvio di MSV e GSV, allegare il modulo B4.01 notifica sanitaria unificata nazionale, compilando a pag. 1 il quadro 1 (avvio attività) e flaggare a pag. 3 la voce commercio all’ingrosso di alimenti e bevande, ed eventualmente al dettaglio (scarica l’allegato).
  3. Per la cessazione dell’attività di esercizio di vicinato per il commercio all’ingrosso alimentare e non, e per le MSV e GSV, allegare il modulo unico di cessazione (scarica l’allegato).
  4. Allegare i requisiti professionali di somministratore di alimenti e bevande e la visura camerale aggiornata della ditta richiedente o l’atto costitutivo e lo statuto se trattasi di società.
  5. Allegare il titolo di disponibilità dell’immobile oggetto dell’intervento (comodato d’uso – contratto d’affitto, registrato all’Agenzia delle Entrate), o se di proprietà allegare atto di provenienza.
  6. Allegare il certificato di agibilità del locale oggetto dell’intervento, o indicare sui moduli predisposti il n. e la data del certificato di agibilità.
  7. Allegare la planimetria quotata del locale oggetto dell’intervento.
  8. Allegare una relazione tecnica esaustiva descrivente l’erogazione del servizio offerto a firma del committente e di un tecnico abilitato.
  9. Allegare la copia di avvenuto pagamento dei diritti ASP sul c/c 16353872 pari ad € 50,00 intestato a ASP Azienda Provinciale Sanitaria di Cosenza. Causale: Registrazione Scia sanitaria SVET-SIAN.
  10. Allegare la copia di avvenuto pagamento dei diritti di segreteria SUAP pari a € 75,00 per esercizio di vicinato, € 100,00 per la MSV ed € 130,00 per la GSV sul c/c 276873 - intestato a Tesoreria Comunale del Comune di Cassano all’Ionio . Causale: diritti di segreteria SUAP.
  11. Allegare modulo accessorio obbligo di dichiarazione TARI (scarica l’allegato).
  12. Allegare modulo accessorio dichiarazione ai sensi degli artt. 46-76 DPR 445/2000 compilata in ogni sua parte (scarica allegato).
  13. flaggare le voci procura alla firma e/o alla trasmissione, indicando i dati anagrafici, indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e riferimenti telefonici del consulente e dell’istante (scarica allegato).

Tutti i documenti, elaborati grafici e relazionali devono essere firmati con firma digitale in corso di validità.

SUAP

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 1.489 secondi
Powered by Asmenet Calabria