News Città del Sollievo

CITTÀ DEL SOLLIEVO: ANCHE CASSANO AL 3° RADUNO DI RIETI

Si è tenuto a Rieti il terzo raduno delle "Città del Sollievo". A rappresentare la città l'Assessore alle Politiche Sociali Alessandra Oriolo e la consigliera Elisa Fasanella.

L'amministrazione comunale di Cassano All'ionio guidata dal Sindaco Giovanni Papasso ha preso parte a Rieti al terzo raduno delle città del Sollievo. A rappresentare la città delle Terme l'assessore alle politiche sociali Alessandra Oriolo e la consigliera comunale Elisa Fasanella.

 

In tutta Italia le città del Sollievo sono, per adesso, 21  e ne fa parte anche Cassano che ha aderito, accogliendo la proposta fatta dal vescovo della Diocesi Mons. Francesco Savino, lo scorso 3 di novembre. Durante la due giorni si è posto il centro focale del discorso sul sollievo che possono apportare al malato le cure palliative e sulla responsabilità che hanno le associazioni di volontariato che operano nei reparti di hospice e che hanno, nel corso degli anni, messo in campo vari "esperimenti" come la Pet terapy , spettacoli teatrali e musical e mostre d'arte per rendere più serena la degenza. Inoltre è stato fatto riferimento anche all'importante ruolo che hanno i comuni che ospitano un hospice e la necessità di figuri professionali qualificate per rispondere alle esigenze sia dei pazienti che dei loro famigliari.

 

Durante la celebrazione eucaristica è stata data lettura di una lettera da parte del Vescovo di Cassano Mons. Francesco Savino  indirizzata al Vescovo di Rieti Mons. Domenico Pompili che ha presieduto la funzione religiosa. L'Assessore Alessandra Oriolo durante il suo intervento oltre a portare il saluto del Sindaco Papasso impegnato istituzionalmente nel territorio comunale ha tenuto a ringraziare per queste giornate di interscambio sulle buone pratiche in materia di sanità. Necessario un passaggio su quello che è lo stato della sanità in Calabria. Una sanità commissariata con notevoli criticità.

 

"Come amministrazione - ha continuato l'assessore Oriolo - ci mettiamo al fianco delle persone che vengono a bussare nei nostri uffici chiedendo aiuti per essere curati o per raggiungere i centri specializzati che molto spesso sono dislocati lontano dal territorio. A tal fine sono stati istituiti, di concerto con giunta e consiglio, dei fondi di sostentamento e delle convenzioni con associazioni che ci permettono di aiutare chi ha bisogno."              

"Un'oasi a Cassano" - ha precisato l'Assessore -  è rappresentata dall'hospice dedicato a San Giuseppe Moscati il medico santo, un centro di eccellenza riconosciuto in tutta la regione. Li ci sono operatori sanitari qualificati, un assistente spirituale, uno psicologo, tutte figure necessarie e indispensabili che aiutano i malati e coloro i quali operano nel reparto. Coloro i quali vengono accolti ed ospitati nel reparto hospice trovano la medesima dignità che avrebbero a casa propria".

indietro
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 26.606 secondi
Powered by Asmenet Calabria