La Città del Sollievo

CASSANO ALL'IONIO "CITTÀ DEL SOLLIEVO"

sollievoCassano All’Ionio è stato il primo comune della Calabria a essere riconosciuto dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti “Città del Sollievo”.

 

Il 3 novembre 2016 il Consiglio comunale di Cassano All’Ionio ha approvato all’unanimità la delibera n° 37 avente per oggetto: Richiesta alla Fondazione “Gigi Ghirotti”. Riconoscimento di Cassano All’Ionio come “Città del Sollievo”. Ovviamente con la stessa richiesta l’amministrazione di Cassano ha chiesto anche di partecipare alle iniziative promosse dalla Fondazione e di impegnarsi a partecipare e coordinarsi per i progetti programmati dalla stessa. L’iniziativa è stata presa introdotto dall’Assessore alle Politiche Sociali Alessandra Oriolo di concerto con il Vescovo della Diocesi di Cassano All’Ionio Monsignor Francesco Savino.  La Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti” riconosce ai comuni richiedenti l’attestato simbolico di “Città del Sollievo”, a testimonianza dell’impegno partecipativo, informativo e formativo nella promozione della cultura del sollievo, dell’adesione alla “Giornata nazionale del Sollievo”, nonché del requisito di avere nel proprio territorio realtà socio-sanitarie dedite alla ricerca, al ricovero, alla cura, all’accoglienza della persona sofferente, la cui dignità è un valore inalienabile da rispettare sempre. E Cassano, rientra nella fattispecie, con l’Hospice “San Giuseppe Moscati”.

 

La Fondazione è nata il 5 maggio 1975 dopo la scomparsa, avvenuta a Vicenza il 17 luglio del 1974 a causa di un linfoma del grande giornalista de “La Stampa, nonché scrittore e saggista, Gigi Ghirotti morto nel 1974 dopo essere stato colpito nel 1972 dal linfoma di Hodgkin. Scopo principale della Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti”, è di favorire il miglioramento della qualità della vita della persona malata di tumore e dei suoi familiari, nonché di promuovere una nuova coscienza civile che consideri il malato un cittadino a tutti gli effetti e una persona degna di rispetto. La Fondazione, in questi anni ha contribuito allo sviluppo, a livello nazionale, di servizi di assistenza domiciliare e in Hospice per i malati oncologici in fase avanzata, sperimentando dal 1995 al 2000, l’applicazione della “telemedicina” (“Progetto Clessidra”), per rendere più efficace l’assistenza domiciliare con l’ausilio delle più moderne tecnologie telematiche.

 

La richiesta è stata subito accettata e il giorno 11 novembre 2016, alla presenza del Vescovo Francesco Savino, Sindaco Gianni Papasso, del Direttore Generale dell’ASP di Cosenza Dottor Raffaele Mauro, del Presidente della Società Italiana Cure Palliative (SICP) Dottor Carlo Petruselli, del Responsabile dell'Hospice di Cassano All’Ionio Dottor Francesco Nigro Imperiale, davanti al portone del Palazzo di Città c’è stata la cerimonia di scopertura della targa che riconosce ufficialmente Cassano “Città del Sollievo”.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.376 secondi
Powered by Asmenet Calabria