Clementine di Sibari

LE CLEMENTINE IGP DELLA PIANA DI SIBARI

ClementineLe Clementine della Piana di Sibari hanno conquistato la denominazione IGP, Indicazioni Geografiche Protette. Si tratta del prestigioso marchio di origine che l’Unione Europea attribuisce a quei prodotti agricoli e alimentari per i quali una determinata qualità, la reputazione o un'altra caratteristica, dipende dal luogo geografico d'origine e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avvengono in un'area geografica determinata.

 

Le Clementine sono frutti che nascono dall’incrocio di un arancio amaro del tipo Granito e un mandarino del tipo Avana. Appartiene al genere Citrus, è sempre verde ed è una pianta molto robusta. Per crescere e svilupparsi rigogliosamente – e soprattutto per portare a maturazione i propri frutti – l’albero di clementine ha bisogno di un clima che sia compreso da 13°C e i 30°C e teme fortemente temperature inferiori allo 0°C. Un nemico giurato di questo agrume ibrido, infatti, è rappresentato da una temperatura superiore ai 38°C, soprattutto in concomitanza di elevata umidità. Alcuni ritengono che a innestarlo per primo sia stato padre Clément Rodier di Missenrghin, direttore di un orfanotrofio in Algeria nella città di Orano. Ma le versioni non sono univoche e sono in molti a ritenere che più probabilmente l’innesto sia avvenuto nell’estremo est asiatico e che, solo successivamente, l’albero sia stato coltivato in Algeria.

 

La sua coltivazione in Italia iniziò con delle piantine erroneamente presenti in una fornitura di piantine di arance e prese piede nel nostro Paese intorno agli anni 30 dello scorso secolo, ma è solo intorno agli anni 50 che la Regione Calabria dimostrò di avere tutte le caratteristiche per la coltivazione di questo frutto dolce, succoso, dalla buccia molto sottile e privo di semi. Il suo clima temperato e costante e la composizione del terreno, calcareo misto ad argilla, dei 52 comuni calabresi in cui si coltivano le clementine, forniscono un habitat naturale e ideale, tanto da consentire una maturazione precoce dei frutti rispetto a tutte le altre regioni della nostra penisola.

 

clementine IGPDa ottobre e fino alla fine di febbraio, la Calabria produce quasi l’80% di tutta la produzione nazionale. E quando si parla di Clementine di Calabria, si parla soprattutto di quelle con il marchio IGP prodotte nella Piana di Sibari. E’ qui, infatti, che si concentra la maggior produzione insieme all’area di Lamezia Terme. Nella Piana di Sibari si estendono le coltivazioni di questi fantastici alberelli, dalle foglie lanceolate e dalla chioma di colore verde intenso, fra cui spiccano i frutti colorati di un arancio acceso. Disposti in file ordinate, gli alberi di Clementine conferiscono alle piccole alture l’aspetto di chiome sapientemente pettinate, un piacere per gli occhi oltre che per il palato.

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.331 secondi
Powered by Asmenet Calabria