AVVISO PUBBLICO BENI CONFISCATI ALLA MAFIA
Data pubblicazione : 12-09-2018

Avviso Pubblico riguardante l’Affidamento in concessione dei Beni Confiscati alla Mafia di proprietà dell’Ente Locale.

Con Determina del responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Cassano All’Ionio, è stato approvato lo schema di Avviso Pubblico riguardante l’Affidamento in concessione dei Beni Confiscati alla Mafia di proprietà dell’Ente Locale ai sensi dell’articolo 48 del Decreto Legislativo n.159/2011. 

 

Si tratta, in particolare della Villa dei Forastefano e del terreno adiacente, ubicati in località Don Giacinto di Doria. A supporto della decisione, nella premessa dell’atto, è stato evidenziato che la normativa in materia prevede che:

  • i beni immobili oggetto di confisca sono “trasferiti per finalità istituzionali o sociali, in via prioritaria, al patrimonio del comune ove l’immobile è sito, ovvero al patrimonio della provincia o della regione”;
  • “gli enti territoriali provvedono a formare un apposito elenco dei beni confiscati a essi trasferiti, che viene periodicamente aggiornato. L’elenco, reso pubblico con adeguate forme e in modo permanente, deve contenere i dati concernenti la consistenza, la destinazione e l’utilizzazione dei beni nonché, in caso di assegnazione a terzi, i dati identificativi del concessionario e gli estremi, l’oggetto e la durata dell’atto di concessione”; 
  • “se entro un anno l’ente territoriale non ha provveduto alla destinazione del bene, l’Agenzia dispone la revoca del trasferimento ovvero la nomina di un commissario con poteri sostitutivi”. 

 

L’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC) ai sensi del D.L. n.4/2010, convertito in legge n.50/2010, come modificata dal D.Lgs.159/2011, ha convocato per il 12.07.2017 una Conferenza dei Servizi in forma simultanea presso la Prefettura di Cosenza, cui ha invitato a partecipare gli Enti Territoriali coinvolti.

 

Alla Conferenza ha partecipato anche Comune di Cassano All’Ionio per l’assegnazione di beni confiscati alla criminalità organizzata che ha espresso un preliminare interesse all’acquisizione di alcuni immobili confiscati in via definitiva. 

 

In seguito con Delibera di Giunta Comunale n.212 del 20.09.2017, l’esecutivo ha deliberato di esprimere la manifestazione d’interesse ai sensi e per gli effetti di cui all’art.47 del D.Lgs. n.159/2011, all’acquisizione al proprio patrimonio dei seguenti beni confiscati, ubicati in zona agricola alla località Don Giacinto della frazione di Doria del Comune di Cassano All’Ionio: 

1) villa riportata in catasto urbano al foglio 50 particella 338 sub1 – cat.A7 classe 2 – consistenza 9,5 vani – M-bene I-Cs-318389 - con Decreto ABNSC prot. n.52747 del 15.11.2017; 

2) terreno di pertinenza riportato in catasto terreni al foglio 50 particella 105 – seminativo classe 2 – mq6550 – M-bene I-Cs-318367 - con Decreto ABNSC prot. n.52744 del 15.11.2017.

 

Nella stessa Delibera di Giunta Comunale l’Amministrazione ha manifestato l'interesse ad acquisire i suddetti beni destinandoli a un utilizzo per finalità sociali o attraverso il progetto di recupero e rifunzionalizzazione a centro diurno e/o centro per il “dopo di noi”. 

 

In adesione all'interesse all’acquisizione come sopra manifestato dal Comune di Cassano All’Ionio, i beni di cui sopra sono stati destinati, con i decreti sopra richiamati adottati dal Direttore dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, al Comune di Cassano All’Ionio nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, per Scopi Sociali. I beni di cui sopra sono stati consegnati con verbale di consegna del 20.11.2017. 

 

Rilevato che:

  • i beni in oggetto sono costituiti da un immobile riportato in catasto urbano al foglio 50 particella 338 sub1 – cat. A7 classe 2 – consistenza 9,5 vani e terreno di pertinenza riportato in catasto terreni al foglio 50 particella 105 – seminativo classe 2 – mq 6550; 
  • l’immobile risulta incompleto e necessita di lavori di completamento per essere reso fruibile; che è intendimento dell'attuale gestione commissariale sia affidare il bene in concessione che intercettare finanziamenti che possano consentire di completare l'immobile attraverso la partecipazione all'Avviso pubblico con procedura valutativa a sportello per l’individuazione di interventi di recupero e rifunzionalizzazione di beni confiscati alla criminalità organizzata in Regione Calabria nell'ambito del PON Legalità 2014/2020; 
  • il bene in oggetto si presta, per composizione, struttura, caratteristiche alla realizzazione, attraverso il progetto di recupero e rifunzionalizzazione a struttura e centri servizi per soggetti vulnerabili a rischio devianze con particolare riferimento alla prevenzione del disagio e promozione del benessere giovanile; 

con deliberazione n.25 del 06.09.2018 la Commissione Straordinaria ha, tra l'altro, fornito l'indirizzo di procedere all'affidamento del bene in concessione tramite avviso pubblico per la realizzazione di una struttura e centri servizi per soggetti vulnerabili a rischio devianze con particolare riferimento alla prevenzione del disagio e promozione del benessere giovanile.

 

Facendo riferimento alla normativa che regolamenta la materia l’ufficio competente ha approvato l’avvio della procedura di affidamento del bene in questione, unitamente allo schema di avviso pubblico. Ai fini dell’efficacia del provvedimento l’atto è stato sarà pubblicato nel sito istituzionale dell’Ente.

 

M.P.

indietro
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.853 secondi
Powered by Asmenet Calabria