REGOLAMENTO CIMITERIALE: LA COMMISSIONE STRAORDINARIA INCONTRA FEDERCONSUMATORI
Data pubblicazione : 26-07-2019

“Emergenza” ed effetti del nuovo “Regolamento cimiteriale”, questo il tema al centro dell’incontro tra Commissione Straordinaria e Federconsumatori.

Incontro, rivelatosi cordiale, costruttivo e collaborativo, presso il Palazzo di Città, tra la Commissione Straordinaria, rappresentata dal Vice Prefetto Mario Muccio, assistito dai funzionari degli affari generali Murfone e Renda e Calabrò, per il Settore Tecnico, con una rappresentanza della Federconsumatori, presente in seno alla Camera del Lavoro di Cassano All’Ionio, rappresentata dall’avvocato Anita Ferraro e da Aldo Graziadio, quest’ultimo dello Spi-Cgil.

 

L’incontro è stato richiesto dall’Associazione per fare il punto della situazione riguardante la “emergenza” e gli effetti del nuovo Regolamento Cimiteriale datato 25 gennaio 2019, in seno al luogo sacro.

 

Il confronto tra le parti, è stato incentrato soprattutto sui contratti e concessioni precedenti, sulla questione dell’utilizzo dei loculi cimiteriali le cui concessioni sono scadute, nonché sulla necessità, sottolineata, tra l’altro dalla rappresentante di Federconsumatori, di una maggiore informazione in merito alle procedure di estumulazione avviate dall’ente per consentire agli interessati di procedere eventualmente al rinnovo delle medesime.

 

Dopo avere ascoltato la rappresentante di Federconsumatori, che ha definito l’incontro “esplorativo” e non ostruzionistico verso le politiche di estumulazione in atto presso il cimitero, bensì per comprendere le procedure da poter rapportare all’utenza, che spesso è un soggetto debole che non riesce a difendersi nei confronti del comune, il Commissario Straordinario Muccio, si è detto, innanzitutto, possibilista nel prevedere eventualmente la modifica del regolamento cimiteriale per giungere a una soluzione condivisa relativamente ad alcune casistiche particolari portate all’attenzione del tavolo di concertazione dall’avvocato Ferraro, nonché di elaborate un Protocollo d’Intesa tra Comune e Federconsumatori e l’istituzione di uno Sportello di Informazioni presso la Camera del Lavoro per offrire all’utenza maggiori e più corrette informazioni.

 

Eventuali storture o incomprensioni, ha affermato, tra l’altro, il Commissario Muccio, vanno risolte sia dal punto di vista politico, sia dal punto di vista giuridico.

 

L’Amministratore Straordinario del Comune di Cassano, nel suo argomentare sulla questione ha riferito agli interlocutori di avere riscontrato una situazione molto ambigua riguardo al cimitero, caratterizzato da strumentalizzazioni e dove vigeva un mercato parallelo che ha determinato situazioni incredibili: una sorta di “mercato delle vacche”.

 

"Da qui - ha aggiunto l’Amministratore - la necessità di mettere un po' di ordine con l’approvazione sia di un regolamento con i poteri del Consiglio Comunale, sia di un’apposita delibera di consiglio".

 

"Anche perché - ha sottolineato - la Commissione non è arrivata al Comune di Cassano per opera dello Spirito Santo o perché non c’erano infiltrazioni mafiose.

 

"I nuovi 242 loculi - ha riferito il Vice Prefetto -  li abbiamo costruiti noi. Altri – ha continuato Muccio -  se ne disinteressavano e seppellivano i defunti a seconda del mercato. Perciò, noi siamo venuti a portare un po' di ordine; a ristabilire la legalità”.

 

Le parti, torneranno a incontrarsi subito dopo il periodo estivo per procedere alla sottoscrizione del Protocollo d’Intesa.

 

M.P.

indietro
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.913 secondi
Powered by Asmenet Calabria