I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Eventi

RACCOLTA DIFFERENZIATA, IL COMMISSARIO MUCCIO: INVESTIRE NELLE POLITICHE DI PREVENZIONE

Presentazione nuovo servizio di raccolta differenziata: l’intervento del Commissario Straordinario Mario Muccio. 

Il 24 gennaio 2019 nel Teatro Comunale di Cassano All’Ionio, è stato presentato il nuovo servizio di raccolta differenziata “Porta a Porta”. I lavori sono stati aperti dal Commissario Straordinario Mario Muccio che a nome della triade commissariale, tra l’altro, ha detto:


È giunto – finalmente -, anche per Cassano All'Ionio, il momento di investire nelle politiche di prevenzione, di riduzione e di riciclo dei rifiuti urbani e di porre in essere tutte le iniziative per favorirne il più puntuale e corretto conferimento. In particolare, occorre partire dai cittadini tutti, dagli uffici, dalle scuole, dalle strutture commerciali e turistiche, che, con il loro coinvolgimento diretto e la loro responsabilizzazione, potranno rafforzare una sempre più sana coscienza ambientale.


La raccolta differenziata è un fenomeno in rapida evoluzione. Si assiste ovunque all'aumento della sua percentuale nelle città. Nel 2016, 32 Comuni capoluoghi hanno superato l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti urbani, mentre erano 21 nel 2015. Inoltre, sono 13 i capoluoghi con oltre il 60% e prossimi al raggiungimento dell’obiettivo fissato.


La raccolta differenziata dei rifiuti nelle scuole, nelle strutture alberghiere, nelle comunità, nelle attività commerciali, industriali, professionali e produttive è pienamente attuata da circa l’84% delle amministrazioni comunali. Ora Cassano deve fare la propria parte.

 

Secondo i dati più recenti forniti dall’ISPRA, negli anni, nella raccolta differenziata dei rifiuti urbani, la Calabria è passata dal 14,8% nel 2013 al 39,7% nel 2017. Sempre secondo l’ISPRA, nel Sud, negli anni 2013-2017, con la raccolta differenziata, lo smaltimento in discarica dei rifiuti urbani si è sensibilmente ridotto, contribuendo a rendere i rifiuti residui qualitativamente e oggettivamente migliori in quanto già praticamente privi sia delle frazioni più critiche che di quelle che possono essere avviate a forme di riciclaggio.


L’attuazione della c.d. “economia circolare” - che obbligherà a ridurre la produzione di rifiuti, a riciclare, entro il 2030, almeno il 65% dei rifiuti urbani e a ridurre lo smaltimento in discarica a non più del 10% dei rifiuti prodotti – consentirà la realizzazione di un efficace sistema industriale di gestione.

Cassano All’Ionio, a partire dal 25 febbraio prossimo intende contribuire al raggiungimento di questo essenziale obiettivo, secondo le modalità e le indicazioni, in particolare contenute nella direttiva n. 851/2018 dell’Unione Europea.


E un primo passo quello che facciamo. Ma anche i lunghi viaggi iniziano con un primo passo.


Grazie per l’attenzione e per la Vostra presenza oggi, certi che queste riflessioni saranno opportunamente condivise con azioni e comportamenti adeguati”.


E. Gitto

indietro

TWFBYT

pago pa Area RiservataMeteo 

 

 Versione precedente del portale

                                               

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.967 secondi
Powered by Asmenet Calabria