I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Eventi

I 100 ANNI DI VINCENZO TARANTINO, GLI AUGURI DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA, DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E DELLA CITTÀ DI CASSANO

Il Commissario Straordinario Roberto Pacchiarotti si è recato nella Frazione Lauropoli per portare gli auguri degli attuali Amministratori Straordinari, dell'Amministrazione Comunale e dell'intera comunità cassanese, al Signor Vincenzo Tarantino che oggi, 18 giugno 2019, compie 100 anni.

Questa mattina il Vice Prefetto Roberto Pacchiarotti si è recata personalmente a portare gli auguri suoi, della Commissione Straordinaria, di tutta l’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità cassanese, a Vincenzo Tarantino, che compie oggi cent’anni. 

 

Il signor Tarantino, nato il 18 giugno 1919, ha sempre vissuto Cassano All’Ionio, e in particolare nella Frazione di Lauropoli dove ha lavorato nel settore agricolo. Vedovo da lungo tempo, Vincenzo adesso vive con la figlia Teresa e con il genero Guarino Vincenzo.

 

Il Commissario Straordinario Pacchiarotti ha consegnato a Vincenzo Tarantino una targa e una pergamena dove si esprimono le più vive felicitazioni e gli auguri più affettuosi da parte dell’Amministrazione Comunale per il raggiungimento del traguardo del secolo di vita.

 

Dopo il brindisi, il Dottor Pacchiarotti ha chiesto quale fosse il segreto della longevità di nonno Tarantino, la risposta è arrivata da uno dei suoi venti nipoti: tante passeggiate in campagna, mangiare sano e due bicchieri colmi di vino al giorno. 

 

Si pubblica il testo della pergamena con gli auguri al Signora Tarantino della Commissione Straordinaria. 


Caro Vincenzo, 

 

i "centenari" si assomigliano un po' tutti. Il loro volto è quello di coloro che hanno vissuto un'era; che hanno solo sfiorato, fortunatamente, la Prima Guerra Mondiale; che hanno vissuto la Seconda con occhi di orrore. Quegli occhi stanchi e accesi al contempo, che hanno guardato le proprie mani e le proprie braccia nel dopoguerra, e hanno deciso che quelle mani e quelle braccia avrebbero costruito e ricostruito una vita, un onore, una dignità, una Nazione, un'Europa.

 

Quegli occhi gravidi di coscienza inestinguibile che meritano un plauso per la loro vivezza fiammeggiante; quegli stessi occhi che hanno visto il lavoro, il sacrifico, la sofferenza, le migrazioni, sfilare davanti a loro, lasciare nell'iride in una sequenza quasi cinematografica le tracce dell'esistenza, della sua gravità. Quegli occhi di gioia che si sono soffermati a lungo laddove ne valeva la pena, pronti a immortalare un episodio di felicità, a conservarlo genuinamente e gelosamente nella mente, dietro le finestre della luce, che sono gli occhi stessi.

 

Ecco, Vincenzo, Lei ora, come tanti altri e speriamo sempre più altri, merita molto di più di queste brevi parole. Lei ha dato, ha avuto, darà e avrà ancora, caro amico delle terre sibarite. Lei rappresenta un attimo eterno di respiro, che nasce da questi luoghi sacri agli dei di greca memoria. Ha la loro benedizione.

 

Noi, piccoli uomini e donne prodotto d'altri tempi, La stiamo a guardare e a sentire. Che il vento fresco che a tratti sprizza benevolo dai monti del Pollino, carezzi il Suo volto per tanto ancora. Lei lo sa bene, esso è vita; e Lei merita vita per la vita che ha dato e per la vita che è. 

 

A Lei Vincenzo vanno a nome della Commissione Straordinaria, dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità di Cassano, i più sinceri auguri di buon compleanno. Che possa vivere ancora infiniti attimi di felicità circondato dall'affetto delle persone che ama”.

 

La Commissione Straordinaria

Muccio- Pacchiarotti – Guida

 

 

E.Gitto

indietro

TWFBYT

pago pa Area RiservataMeteo 

 

 Versione precedente del portale

                                               

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 1.179 secondi
Powered by Asmenet Calabria